Martedì 15 maggio primo incontro del 2018

nella Cappella del tesoro di San Gennaro

Si terrà martedì 15 maggio alle ore 16.15, nella   Cappella del Tesoro di San Gennaro  il primo incontro della rassegna culturale “San Gennaro Patrono delle Arti. Conversazioni in Cappella 2018″.

Organizzato dalla Deputazione della Real Cappella del tesoro, il progetto si avvia felicemente alla sua sesta edizione ed è ormai uno degli appuntamenti di grande successo del Maggio dei Monumenti in cui i relatori si confrontano sull’approfondimento degli studi tematici della Cappella del Tesoro di San Gennaro, autentico gioiello universale dell’arte. Il ciclo di dialoghi di storia dell’arte, curato dal professore Stefano Causa e dalla dottoressa Luciana De Maria, coordinato da Biagio Conte si terranno proprio nello splendido scenario della Cappella del Tesoro di San Gennaro e ospiteranno relatori tra i più importanti storici dell’arte, ma anche giovani studiosi. Un modo per focalizzare e toccare con mano i particolari delle opere e le storie degli artisti che le hanno realizzate, proprio nell’ ambiente che hanno contribuito a farlo diventare uno dei luoghi di arte e di fede più visitati di Napoli

Col passare del tempo il progetto San Gennaro Patrono delle Arti – Conversazioni in Cappella ha preso forma diventando, a Napoli, l’unico bollettino culturale dedicato a un monumento partenopeo e centrando anche tre obiettivi: riportare la Cappella di San Gennaro al centro dell’attenzione degli studiosi, e non solo dei devoti, diventando un laboratorio culturale, dare l’opportunità ad alcuni giovani studiosi di mettersi alla prova in un palcoscenico autorevole, e infine trasformare le relazioni  in volumi e quindi in veri e propri bollettini annuali.

Sarà dunque La cappella del tesoro: cultura architettonica tra controriforma e barocco il tema del primo appuntamento a cura dell’Arch. Marida Salvatori che porrà l’attenzione su un cantiere come quello della Cappella del Tesoro che, nei primi anni del Seicento, in una delicata fase di transizione tra il tardo manierismo e il primo Barocco, ebbe in tutta l’Europa una grande risonanza. Insieme alla Certosa di San Martino, la Cappella dedicata al Santo Patrono di Napoli fu una vera e proprio meta sognata da pittori, scultori, stuccatori, marmorari napoletani e stranieri, grazie alla ricchezza decorativa che si era progettata e alla celebrità degli artisti che vi lavoravano. Le altre chiese e i monasteri in costruzione in città, invece, dovevano accontentarsi di lavorare in economia, chiedendo addirittura materiale in prestito ai due prestigiosi cantieri, così come accadde  il 2 aprile 1620, quando i governatori della chiesa di Santa Maria di Costantinopoli si rivolsero alla Cappella  del tesoro di San Gennaro per un prestito di marmi.

Come è noto, la scelta di edificare una Cappella destinata alla conservazione e all’esposizione delle reliquie di San Gennaro è del 13 gennaio 1527, giorno in cui gli eletti della città, sull’onda del voto fatto per liberarsi della tremenda peste del 1526, sottoscrissero un atto notarile con il quale si impegnavano a costruire con soldi propri una nuova casa per San Gennaro.

E saranno dunque proprio le scelte architettoniche per la sua costruzione, frutto di molte elaborazioni, di molti contributi ideativi e di molte interpretazioni, nel solco del progetto di Francesco Grimaldi l’interessante tema proposto dall’architetto Marida Salvatori martedì 15 p.v all’interno della Cappella del Tesoro di San Gennaro, che la critica recente l’ha definita un reliquario elevato a scala architettonica reale.

Gli appuntamenti di San Gennaro Patrono delle arti Conversazioni in Cappella edizione 2018

Martedì 15 maggio 2018, ore 16.15
“La Cappella del Tesoro: cultura architettonica tra controriforma e barocco.”
Relatore: Arch. Marida Salvatori
Cappella del Tesoro di San Gennaro

Martedì 22 maggio 2018, ore 16.15
“Il convitato d’argento. Lorenzo Vaccaro e i busti reliquiari per la Cappella del Tesoro”.
Relatore: D.ssa Loredana Ianora
Sagrestia della Cappella del Tesoro di San Gennaro

Martedì 29 maggio 2018, ore 16.15
“Transiti. Francesco Rossi fra l’antisagrestia della Cappella del Tesoro e la Cappella Sansevero.”
Relatori: Dott. Roberto Nicolucci- Prof. Vincenzo Conte
Cappella del Tesoro di San Gennaro

Martedì 5 giugno 2018, ore 16.15
“Luca Giordano a scartamento ridotto: l’affresco e le ramine della Sagrestia nuova”.
Relatore: Prof. Stefano Causa
Sagrestia della Cappella del Tesoro di San Gennaro

___________________________

 

 

Museo del tesoro di san Gennaro

Ufficio comunicazione

 

 

Il museo è CHIUSO. Prossima apertura domani alle 09:00 fino alle 17:30. Ultimo ingresso alle 17:00

Follow us on instagram

Quando tornò a governare la città di Napoli, re Ferdinando IV ordinò alla Deputazione di vendere l’ostensorio donato da Gioacchino Murat. La direttiva però non fu mai eseguita ed oggi è possibile ammirarlo tra le Dieci Meraviglie del Museo.
Nel particolare della sfera, al centro dell’ostensorio, sono incisi alcuni segni zodiacali come l’Acquario, i Pesci, il Capricorno, il Leone e altri simboli delle stelle

Ostensorio in argento dorato e gemme (1808)
Manifattura napoletana
Dono di Gioacchino e Carolina Murat

#visitSanGennaro #sangennaro #museosangennaro #museodeltestorosangennaro #lacollanadisangennaro #museodeltesoro #napoli #duomo #visitnaples #naples #diecimeraviglie #naples #duomodinapoli #italy #napolidavivere #italia #duomosangennaro #art #duomonapoli #bellaitalia #napolinstagram #napolinelcuore #lovesud #igersnapoli
...

42 1

Nonostante le poche informazioni si narra che nel 1933 Maria Josè di Savoia, durante una visita a San Gennaro, rimase così affascinata dalla bellezza della collana da scegliere un prezioso anello con diamante che aveva al dito e donarlo al Santo.
#visitSanGennaro #sangennaro #museosangennaro #museodeltestorosangennaro #lacollanadisangennaro #museodeltesoro #napoli #duomo #visitnaples #naples #diecimeraviglie #naples #duomodinapoli #italy #napolidavivere #italia #duomosangennaro #art #duomonapoli #bellaitalia #napolinstagram #napolinelcuore #lovesud #igersnapoli
...

52 0

“Storia, arte e fede in un intreccio prezioso. Un altro miracolo di san Gennaro”
Grazie Daniela per la recensione su Google.
Sei stato anche tu al Museo? Dicci cosa ne pensi
.
.
#visitSanGennaro #sangennaro #museosangennaro #museodeltestorosangennaro #lacollanadisangennaro #museodeltesoro #napoli #duomo #visitnaples #naples #diecimeraviglie #naples #duomodinapoli #italy #napolidavivere #italia #duomosangennaro #art #duomonapoli #bellaitalia #napolinstagram #napolinelcuore #lovesud #igersnapoli
...

27 0

Mentre ovunque Napoleone portò via le più belle opere d’arte per trasferirle in Francia, a Napoli il condottiero consigliò al cognato Gioacchino Murat di rendere omaggio a San Gennaro donando un prezioso ostensorio in argento dorato e gemme.

L’ostensorio è suddiviso in tre parti: piede, fusto e raggiera.
Nella raggiera il movimento delle fiamme viene illuminato dai coridoni varietà rubino che simulano i grappoli d’uva. Ogni gemma ha una tonalità diversa, variando dal rosso violaceo al rosa intenso.
Ostensorio in argento dorato e gemme (1808)
Manifattura napoletana
Dono di Gioacchino e Carolina Murat

#visitSanGennaro #sangennaro #museosangennaro #museodeltestorosangennaro #lacollanadisangennaro #museodeltesoro #napoli #duomo #visitnaples #naples #diecimeraviglie #naples #duomodinapoli #italy #napolidavivere #italia #duomosangennaro #art #duomonapoli #bellaitalia #napolinstagram #napolinelcuore #lovesud #igersnapoli
...

57 0
Resta aggiornato sulle novità del nostro Museo

Resta aggiornato sulle novità del nostro Museo

Iscriviti alla nostra mailing list e sarai informato su iniziative e novità sul Museo del Tesoro di San Gennaro.

Grazie per esserti registrato!

Pin It on Pinterest